ACE sono disponibili con un certo numero di ingressi analogici generali.

Le interfacce di ingresso analogico ACE sono disponibili sia per 0-5 VDC, 0-10 VDC o 0-20 mA.

Gli ingressi analogici sono normalmente utilizzati per collegare le uscite dei sensori. Tali sensori misurano alcuni parametri fisici, come la pressione, la temperatura, il livello del liquido, la posizione, il livello di pH o altre misure a variazione continua.

L’uscita del segnale dei sensori deve essere collegata ad un ingresso di segnale sulla porta analogica e il ritorno dei sensori o la linea di riferimento di terra deve essere collegata alla terra del PLC, accanto al segnale 1 (o altrimenti collegata alla terra del PLC).

ACE con porte di ingresso analogico in corrente (codice che termina con ‘c’) dovrebbe essere usato per segnali analogici in corrente tra 0 e 20 mA. I due tipi più comuni di segnali in corrente sono 4-20 mA e 0-20 mA. I segnali analogici a gamma completa si convertiranno in un valore compreso tra 0 e 4095 (12 bit). Per gli ingressi 4-20mA, il valore convertito sarà compreso tra 820 e 4095. La funzione Scale in vBuilder può essere utilizzata per convertire automaticamente il valore del segnale in dati significativi.

Per gli ACE che hanno una porta a 8 posizioni dedicata agli ingressi analogici, il pin accanto al sesto ingresso è collegato al 5V interno del PLC, attraverso una resistenza da 10 ohm e un diodo. Questo viene fornito per alimentare un futuro simulatore di ingresso analogico. Non serve a nessun altro scopo e deve rimanere scollegato per l’uso dell’applicazione. Le porte di ingresso analogico che non occupano l’intera porta a 8 posizioni non hanno questa connessione.