Prima di iniziare con il vostro ACE e CommandHMI, vi consigliamo di leggere questo inizio!

Cominciamo con il tuo ACE

Prima di collegare l’ACE al PC

  1. Installare vBuilder (si consiglia Windows 10)
  2. Esegui vBuilder
  3. Collegare il PLC ACE con un cavo mini USB

Vedere Alimentazione tramite USB o spina a 2 posizioni

Prima di cablare le uscite del PLC

  • Assicurarsi di collegare il VO al VDC di ciascun gruppo di uscite, prima di collegare le uscite.
  • Per gli altri ingressi/uscite, vedi la nostra sezione wirring, nella nostra pagina di supporto

Ricordati: Attivare il PLC per avviare il programma dopo il ciclo di accensione

Come controllare la connessione con il mio ACE PLC, il mio PC e vBuilder ?

Se hai qualche problema di connessione tra ACE e vBuilder

]

Se….

  • Il PLC ACE non è visibile con vBuilder o Windows
  • Nessun segno USB nell’angolo in basso a destra dello schermo vBuilder
  • In Setup Hardware, il pulsante non funziona.

Controlla……

  • se si vede la porta COM in vBuilder con questo strumento:
  • Nel vostro gestore di dispositivi Windows (devmgmt.msc) se vedete VelocioComm

In caso contrario, provare questo:

  • Collegare e scollegare il cavo USB e dare un’occhiata a Gestione periferiche di Windows.
  • Se l’elenco si aggiorna quando lo colleghi e lo scolleghi, vedrà qualcosa.
  • Se si tratta di un dispositivo sconosciuto, probabilmente è necessario installare il driver:
    1. Disinstallare vBuilder
    2. Riavviare il PC (consigliabile)
    3. Installare vBuilder
    4. RUN vBuilder
    5. Spina PLC
  • Se non succede nulla, controllare se il led del PLC lampeggia. In caso contrario, controllare l’alimentazione elettrica o forse l’alimentazione della porta USB.
  • Provare a cambiare il cavo USB
    • Alcuni cavi USB possono funzionare con alcuni dispositivi, ma non con tutti i dispositivi – a causa dei diametri dei fili del cavo USB
  • Prova su un altro PC

Tutto è collegato…… Andiamo….. In primo luogo, con il tuo ACE

  • Una volta lanciato il software vBuilder, iniziare con un nuovo progetto. Da qui, hai la scelta:
    • Diagramma di flusso (diagramma funzionale sequenziale, SFC, GRAFCET,….)
    • Logica a scala (diagramma a scala, LD,….)

Diagramma di flusso o logica a scala? Devi scegliere la soluzione giusta!

Buono a sapersi:

  • Il programma principale può essere realizzato in “Grafcet” o “Ladder”
  • Ogni subroutine può essere realizzata in “Grafcet” o “Ladder”
    • Questo significa, ad esempio, che puoi avere:
      • Programma principale = “Ladder”
      • 3 subrtouines = “Scaletta”
      • 4 subroutine = “Grafcet”
    • Le subroutine sono utili per:
      • creare diversi processi identici
      • riutilizzarli in un altro progetto (esportazione/importazione)
  • In generale, tutti i circuiti di controllo hanno 3 parti principali:
    • Sezione segnale: Avvia o arresta il flusso di corrente verso il circuito. Consente il funzionamento del circuito.
    • Sezione decisionale: Utilizza la logica di più dispositivi per determinare il lavoro da fare. La decisione viene utilizzata per controllare un dispositivo di carico.
    • Sezione azione: Lavoro da eseguire sulla base di una decisione.

Logica a scala (diagramma a scala, LD,….)

Diagramma di flusso (diagramma funzionale sequenziale, SFC, GRAFCET,….)

I simboli della logica a scala sono fatti apparire come simboli elettrici.

E’ pratico per:

  • processi di programmazione che non hanno necessariamente una sequenza logica
  • innescare azioni diverse a seconda dei diversi segnali senza una forte nozione di sequenza e dipendenza
  • rielaborazione di vecchi sistemi cablati in nuovi sistemi programmabili

 

I diagrammi di flusso consentono di elaborare operazioni sequenziali e parallele in una modalità che dipende dal tempo o dagli eventi.

E’ pratico per:

  • programmazione di processi con sequenza logica con passaggi successivi e ben definiti.
  • processi di programmazione che possono essere suddivisi in piccoli passi

Vedere Introduzione al formato che vi consigliamo vivamente di utilizzare con il vostro GRAFCET

Una volta che avete scelto, potete creare il vostro primo programma:

È possibile inserire o eliminare una riga o una colonna. Vedi qui.

Ora, puoi caricare il tuo programma:

  1. Carica il programma
  2. Eseguire il programma

Per testare, vedere come cablare gli ingressi e le uscite

È inoltre possibile utilizzare la modalità debug per vedere il cambiamento delle statistiche degli ingressi/uscite. Per passare tra i valori e il nome di tutti i tag, premere il pulsante

Per iniziare con il vostro CommandHMI collegato all’ACE

È possibile collegare l’HMI all’ACE tramite:

  • le porte USB: Porta USB dell’HMI collegata alla porta USB dell’ACE.
    • In questo caso non è possibile utilizzare la modalità di debug di vBuilder contemporaneamente all’HMI. L’HMI utilizza la porta di programmazione del vostro ACE.
  • le porte RS232
  • le porte RS485

Vedere questa pagina per lo schema elettrico delle porte seriali RS232/RS485

Ora andremo ad aggiungere un valore di input sull’HMI, quindi, cambiare lo stato di un output dell’ACE.

Nel software HMITool

  • Avviare un nuovo progetto, selezionare l’HMI di destra.
  • Scegliere COM1 o COM2 come interfaccia e RS232 o RS485 come porta. O USB come interfaccia. Poi Modbus RTU Master.
  • Se si sceglie l’RS485, selezionare la modalità estesa.
  • Importante: Buono a sapersi:
    • L’HMI dispone di registri per uso speciale
      • LB: Bit di memoria locale
        • Da LB0 a LB65535
        • LB50000 a LB51999 : Registro di backup in caso di interruzione dell’alimentazione elettrica
      • LW: Registro di memoria locale
        • Da LW0 a LW65535
        • Da LW50000 a LW51993: Registro di backup in caso di interruzione dell’alimentazione elettrica
      • RWI: Per le ricette
    • I registri di backup sono molto utili. Può essere utilizzato in combinazione con la funzione “Trasmissione dati”.
  • Aggiungere un campo di immissione numerico: Clicca su questo strumento
    • Per salvare questo input numerico in caso di mancanza di corrente, scriveremo il suo valore nel registro HMI dell’area salvata: Da LB50000 a LB51999
  • Poi, copiamo questo valore nel registro ACE per trovarlo nel PLC.
  • Se non è necessario salvare questo inserimento numerico, è possibile scrivere direttamente nel registro ACE: 4×0
  • Scarica il progetto nel tuo HMI

In vBuilder software

  • Creare una semplice legatura come questa:
    • hNumInput è un tag ui16. La mancia: Il nome inizia con una h, questo rende facile ricordare che si tratta di una variabile dell’HMI.
  • Nella tabella dei tags
    • spunta questa casella
  • Nella tabella Modbus , aggiungete il vostro tag all’indirizzo 4×0
  • Ora, caricate il vostro programma sull’ACE ed eseguitelo

Test!

Ora, inserire un valore > a 500! Il OutBitD2 = 1!